La certificazione impianto elettrico obbligatoria è una procedura fondamentale per tutti gli edifici e viene rilasciata dal geometra che attesta la sua conformità, secondo il decreto legge del 2008, il quale si basa sulla legge modificata 46/90 (sulla conformità impianti elettrici).

Conformità impianti elettrici: di che si tratta?

Certificazione Impianti Elettrici Costi e TempiLa dichiarazione di certificazione dell’impianto elettrico, la cosiddetta DiCO, oltre al geometra, viene attestata dall’azienda che installa l’impianto nell’edificio di nuova costruzione o in quello già preesistente, prendendo in considerazione un tabulato di legge della normativa redatta e aggiornata secondo il regolamento edile del 2010.

La certificazione impianto elettrico è obbligatoria sia negli edifici pubblici che in quelli privati, quindi è obbligatorio provvedere alla dichiarazione sia per il proprio domicilio che per qualsiasi ambiente come scuole, ospedali, strutture alberghiere e turistiche. Questa procedura è obbligatoria non solo per gli edifici costruiti ed eretti dalle imprese edili e di costruzione, ma anche per scale mobili, cancelli automatici e serrande, porte motorizzate, ascensori, montacarichi, ponteggi e qualsiasi struttura che funzioni con l’elettricità.

Ad esempio la certificazione impianti elettrici esistenti è necessaria anche per particolari strutture mediche, per impianti a gas e per impianti antifurto e antincendio.

Chi rilascia la certificazione impianti elettrici?

Certificazione Impianti Elettrici Costi e Tempi

Come detto poc’anzi, la dichiarazione della certificazione di impianto elettrico viene rilasciata sia dall’azienda che effettua l’installazione di impianti del tutto nuovi o preesistenti, sia da un geometra competente e specializzato nel settore edilizio che, assieme ad un team di collaboratori, compie il sopralluogo in loco e si impegna nella perizia e nella stima appropriata.

Vedi anche  Anguillara Sabazia: la nuova sede legale di Geometra Roma

L’azienda Geometra Roma è il punto di riferimento della Capitale per quanto riguarda una figura esperta nel settore edile e la certificazione impianti, qualificata e competente verso tutti gli ambiti che salvaguardano la salubrità dello stile di vita, come ad esempio gli impianti elettrici, idraulici e così via.

Per saperne di più basta richiedere un preventivo del tutto gratuito compilando il forum presente sul sito o contattando il numero verde del servizio clienti dedicato ad ogni domanda e perplessità.

Certificazione conformità impianto elettrico: cosa serve?

Cosa serve per ottenere un certificato impianto elettrico a norma? Non tutti gli impianti elettrici devono essere certificati. Ad esempio se l’impianto elettrico è stato progettato e costruito tra il decreto ministeriale del 2008 e l’entrata in vigore della legge nel 2010, non è necessaria la certificazione.

La procedura per un impianto preesiste è particolarmente accurata e prevede la pianta della casa, dell’appartamento o del congegno, più il progetto dell’impianto elettrico e la firma di chi l’ha ideato e realizzato, più i documenti che ne certificano la data di costruzione.

Tempi per il rilascio della certificazione elettrica

I tempi per il rilascio della dichiarazione di certificazioni impianti elettrici variano da caso a caso: bisogna valutare le tempistiche del sopralluogo in loco, delle stime e delle modifiche da apportare per ottenere un impianto a norma, sicuro e regolamentato.

La presenza di un team di geometri e di esperti costruttori edili può aiutare a velocizzare e alleggerire le procedure, in modo da compiere i lavori necessari in tempi brevi. Più facile è prevedere un plausibile costo dell’opera, tenendo in considerazione le metrature dell’ambiente in cui agire e dell’impianto elettrico stesso da certificare. Qual’è il costo per la certificazione impianto elettrico?

Vedi anche  Pratiche Edilizie Roma

Certificazione impianti elettrici costo

I costi di un certificato impianto elettrico variano dai metri quadri dell’ambiente in cui si va ad operare. Ad esempio, la certificazione di un impianto elettrico di un appartamento di circa 100 metri quadrati può costare dai 300 ai 400 euro.

I costi aumentano se è necessario apportare modifiche e variazioni e in tal caso può salire fino ai 1000 euro. Per quanto riguarda impianti a gas, scale mobili e impianti antincendio il costo può variare dai 200 ai 400, sempre a seconda delle reali esigenze e condizioni dell’impianto elettrico stesso.

Geometra Roma è la ditta che può valutare il tutto con efficacia e affidabilità il tuo preventivo per la certificazione impianti elettrici a norma.

Richiedi subito ai nostri tecnici online il certificato di collaudo impianto elettrico!

Certificazione Impianti Elettrici Costi e Tempi
 
 
CHIAMA SUBITO 3284713515
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

3284713515